#Pillole del Lunedì. Approccio Lean in Sicrea Group. Eventi Kaizen e Persone.

 

Io dico che, come avvenne con i barbari, qualsiasi cosa facciamo,  prima o poi arriveranno quelli che fanno le stesse cose che facciamo noi, meglio e a minor costo. Quindi, dobbiamo farlo, dobbiamo migliorare sempre. E il processo non riguarda le sole attività materiali, ma anche le persone che progettano, che approvano e che trasmettono gli ordini: ovunque troviamo attività e persone che non creano valore.”

Questo aforisma attribuito a Taichi Ono, “padre” della Lean Production che di fatto ha poi gettato le basi del Lean Thinking, parla di un concetto spesso dimenticato in azienda: la non esclusività della conoscenza.

In un mondo ipercompetitivo e sempre più stretto, dobbiamo partire dall’idea che qualsiasi prodotto o competenza (anche brevettata)  che ci rendeno – per ora – competitivi, sono destinati in un periodo di tempo sempre più breve ad essere imitati e magari anche migliorati dalla concorrenza.

Il miglioramento continuo, dei processi interni, dell’offerta al cliente, delle performance economico – finanziarie è dunque un imperativo. C’è un termine preciso con il quale si descrive la modalità di miglioramento continuo praticata dal modello Lean: Kaizen.

Nell’approccio Lean gli eventi Kaizen sono una pratica organizzativa inserita nella strategia d’impresa e non delle azioni scomposte e casuali, lasciate alla buona volontà dei singoli e dei gruppi di lavoro.

Come si struttura un evento Kaizen? Innanzitutto si pianifica, si comunica in modo formale e chiaro, si definiscono luoghi, persone, obiettivi e durata e naturalmente si sceglie in modo accurato il processo da esaminare.

In un evento Kaizen infatti , il team coinvolto  esamina  il processo da migliorare in modo approfondito e con una tecnica precisa  e individua le attività a valore aggiunto, separandole da quelle prive di valore aggiunto e da quelle prive di valore aggiunto e non necessarie (sprechi!!).
E’ chiaro che alla fine di evento Kaizen,  l’ordine di priorità per avere un miglioramento reale sarà:

  1. eliminare le azioni inutili e prive di valore aggiunto
  2. ridurre al minimo indispensabile le attività prive di valore aggiunto ma necessarie
  3. ottimizzare le attività a valore aggiunto.

Un seminario sull’approccio Lean rivolto alla Direzione d’Impresa può essere considerato un “evento Kaizen”? Diciamo che se il seminario serve a chiarire il valore aggiunto dell’azienda e stabilisce le basi del miglioramento possibile, certo che sì! In Sicrea Group la Direzione d’Impresa ha esaminato gli aspetti più rilevanti del valore costruito e gettato le basi di una strategia orientata all’innovazione

Qualsiasi strumento Lean infatti non ha valore se non è inserito in un piano di miglioramento complessivo.

Per l’approccio Lean le persone sono al centro e non potrebbe essere altrimenti.

Qualsiasi piano di miglioramento non può prescindere dal coinvolgimento delle persone.

Per questo mi rivolgo ad aziende che siano consapevoli di questo valore, come Sicrea.

 

Noi miglioriamo ciò che è misurabile; cerchiamo cioè di essere concreti e specifici. Ma con persone che hanno lavorato per 20 o 30 anni in una certa maniera, non avremo nessuna speranza di successo senza un programma di comunicazione e coinvolgimento del personale al processo di cambiamento.”

Persone,Processi,Performance. Sono gli imperativi e l’obiettivo del mio agire.

Grazie a Diego Ghezzi che insieme a me porta avanti questa sfida!

Contattami

Scrivimi, ti risponderò prima possibile.

Start typing and press Enter to search